domenica 4 gennaio 2009

Pillole politiche, ulcera N°1

Da: La Casta
Di: Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella (prima edizione maggio 2007)
Capitolo 1 “Una oligarchia di insaziabili bramini”
Pag. 13 e 14


Busta paga dei deputati e dei parlamentari europei, ricordiamo in breve, solo quattro punti.

  1. Tra i grandi Paesi occidentali l’Italia è quello con il numero più alto di parlamentari eletto. Senza contare i senatori a vita (come non contiamo i Lords, la cui assemblea non ha i poteri della Camera dei Comuni ed è composta ancora in larghissima parte da gente nominata) abbiamo un parlamentare ogni 60.371 abitanti contro ogni 66.554 in Francia, ogni 91.824 in Gran Bretagna, ogni 112.502 in Germania, per non dire degli Stati Uniti: uno ogni 560.747.


  2. lo stipendio di un deputato è cresciuto dal 1948 a oggi, in termini reali e cioè tolta l’inflazione, di quasi sei volte: era di 1964 euro allora (987 + 977 di diaria) ed è di 11.703 oggi. E non basta dire: “Ah! Altri tempi”.


  3. nessuno si avvicina ai 149.215 euro di stipendio base dei nostri deputati europei. Non solo prendono oltre 44.000 euro in più degli austriaci ma incassano quasi il doppio dei tedeschi e degli inglesi, il triplo dei portoghesi, il quadruplo degli spagnoli … E la lista, spiegano i senatori diessini Cesare Salvi e Massimo Villone nel libro “Il costo della democrazia”, non tiene conto delle integrazioni, a partire dal rimborso spese di viaggio per l’euro parlamentare e i suoi collaboratori, “calcolato a forfait sul biglietto aereo più costoso, senza vincolo di documentazione”. Più “indennità e benefit vari”. Cioè: “3785 euro mensili come indennità di spese generali, 571 euro come rimborso forfetario per le spese di viaggio ogni settimana di seduta, 3736 euro annui per indennità di viaggio per motivi di lavoro, 268 euro giornalieri come indennità di soggiorno, 14.865 euro mensili di indennità per gli assistenti parlamentari”. Insomma, chiudono i due autori: “ il calcolo di 30-35.000 euro al mese a testa (tenendo conto delle variabili indicate) è quindi probabilmente approssimato più per difetto che per eccesso”.


  4. l’insofferenza di molti parlamentari verso chi calcola nel loro stipendio anche i soldi per il collaboratore è ipocrita fino all’indecenza.

21 commenti:

Pietro ha detto...

Qui l'ulcera viene perforata, e di brutto anche...
Un saluto incazzato :-)

l'incarcerato ha detto...

Una casta che protegge altrettante caste, poi ci siamo noi che facciamo di una casta l'indifferenza.

Un saluto incazzato e anche un po' scoraggiato!!

Alice. Caterina Narracci ha detto...

Risultati da capogiro!!!!

Lara ha detto...

E almeno lavorassero ;(

Bruno ha detto...

@ pietro
mi sono fatto del male da solo...ho comperato la casta e la deriva...devo incazzarmi da solo? no no.... lo condividero' con tutti voi....

@ incarcerato
noi siamo i primi a fregarcene dei loro malaffari e ci meritiamo cio'

@ alice....
e non finisce qui...ho appena iniziato

@ lara
certo che lavorano.... in TV

stella ha detto...

Queste "belle notizie" già le conoscevo.

E' veramente vergognoso...

Ilaria ha detto...

E come cornice tutte le belle notizie che hanno accompagnato il capodanno: stupri, violenza, un ragazzo bruciato... che bel Paese...che bel mondo! Sigh...

sirio ha detto...

...ma "poverini",come farebbero diversamente? Guarda caso,quando si tratta di aumentarsi lo stipendio il Parlamento è al completo e la proposta viene approvata subito all'unanimità...!!

Alòtro che pillola contro l'ulcera,qui ci vorrebbe un trapianto...!!

sempre Fata Bislacca ha detto...

Ecco, non commento perché si commenta da solo, tu fai bene a ricordarlo!!!!

Ti lascio qui comunque un augurio di una buona notte, alla faccia di tutto fatti una bella dormita che da riposati poi si affronta tutto! Un abbraccio

Blogger ha detto...

Io mi distraggo ascoltando il bel CD che i Roccaforte mi hanno spedito.
Grazie ancora.
Io, per precisione, sono per un parlamentare da 50 mila euro al mese, non esiste problema (lo considero uno scienziato politico).
Vorrei, però, che il suo profilo non fosse simile a Bondi o Mara Carfagna, solo questo.
Blogger

Bruno ha detto...

@ stella
io le conoscevo ma non precise cosi...

@ ilaria
si si, dobbiamo essere estremamente soddisfatti di come viviamo

@ sirio
beh, sai... se hanno piacere di fare e sopperire qualche spesuccia ... devono avere stipendi adeguati

@ fata
grazie buona notte anche a te

@ blogger
ma grazie, il prossimo post parlera' del regalo di natale.... grazieeeeeeeee

silvio di giorgio ha detto...

un libro che ho accuratamente evitato...

@enio ha detto...

sembrava che col berlusca avessero scelto solo dei professionisti della politica per rappresentarci al meglio in Europo, ma vedo che in fatto di soldi sono tutti uguali!

Bruno ha detto...

@ silvio di giorgio
hai fatto benissimo....io mi sono fatto prendere in castagna.... ho quasi finito la casta (incazzatissimo) e vi rendero' conto piano piano nel tempo di molte pillole e come se non bastasse ho preso anche la deriva......
mia colpa......

@ enio
guarda, questa è la prima pillola....è la piu' leggera..ti dico solo quello.-.......

Desy ha detto...

Ciao carissimo.. scusa l'assensa ma haimè l'influenza attacca anche me!!
Spero di tornare presto Ciao!

Sabatino Di Giuliano ha detto...

mai in cassa integrazione loro, eh!!!

Bruno ha detto...

@ desy
vedi di rimetterti in fretta....
un bacio

@ sabatino
ehhhh no, impossibile.... a loro il lavoro mica manca.......

antonio e francesca ha detto...

Buon Anno anche a te carissimo amico.

3my78 ha detto...

Bravo. E' sempre bene ricordare quanto sono fortunati i nostri poliici. Che sono i più pagati d'europa, hanno esenzioni per qualunque cosa e sono per lo più indagati, inquisiti e condannati...

Tarkan ha detto...

Mi spiace, ma io vado controcorrente (e credo di essere l'unico in Italia).

Più parlamentari vuol dire (teoricamente)maggiore democraticità al sistema (questo se i parlamentari facessero il loro lavoro onestamente e se rappresentassero seriamente e realmente gli interessi di chi li ha eletti e non i propri o quelli di piccole lobby).

Gli stipendi dei parlamentari sono davvero indecenti, ma non credo che ridurre lo stipendio ai parlamentari possa incidere in maniera rilevante sulle nostre tasse. In fondo i parlamentari rappresentano una piccolissima parte di italiani. Qui la questione è soprattutto etica: è giusto che possano aumentare scriteriatamente e da soli i loro stipendi??? E' come uno studente che si da un voto da solo dopo un compito e si da nove...

Trovo invece assurdo che gli italiani si ostinino a votare chi non ha mai mostrato interesse per gli italiani ma solo per i propri interessi...
Dovremmo ricordarci che il potere l'hanno loro perché siamo stati noi a darglielo!

Bruno ha detto...

@ antonio e francesa
grazie mille

@ 3my78
è una cosa vergognosa

@ tarkan
ognuno è libero di pensarla come vuole ..... io, sono incazzatissimo con la classe politica, non solo per gli stipendi, quella è una minima parte degli sprechi che fanno, ma per tutte le spese che (e si parla di miliardi di euro) inutili che esercitano. Quei soldi sono i nostri e sempre a noi chiedono i tagli, le tasse, ecc, ecc.....
non perderti le prossime pillole, e mi capirai