mercoledì 16 dicembre 2009

Considerazioni

L'altro giorno sono entrato da Feltrinelli in Alessandria. Mi piace molto come luogo perchè si spazia dalla musica ai libri e quando capito trascorro molto tempo. Leggo le novità, guardo un po' di CD e PC Games. Cosi, scrutando fra le ultime uscite discografiche ho visto che molti artisti "nuovi", lanciati da trasmissioni famose, hanno fatto uscire il loro lavoro. Bene, molto importante. Ad uno ad uno scruto il lato B e mi accorgo che sono tutte cover. Ed ecco che la stima mi crolla subito sotto terra. Anche qui, un fattore mediatico. Un MALEDETTO fattore mediatico .....!!!!!! La discografia italiana è ancora in grado di proporre qualche cosa di originale?
Le poche cover che suoniamo NON mi trasmettono nulla. Sono pezzi bellissimi che hanno fatto la storia della musica mondiale ma non mi regalano neanche l'1% delle emozioni che provo quando suono i pezzi dei Roccaforte, i nostri pezzi.


----------------------------------------------------------------------------------


Anche quest'anno i Roccaforte hanno il piacere di fare un regalo di Natale a tutti i visitatori dei nostro blog. Da oggi fino alla fine del mese di dicembre, in ogni post, troverete la possibilità di ricevere i CD.
Chiunque fosse interessato al CD (originale) dal titolo "Per volontà del Re", con libretto dei testi e foto (12 pagine), e al minialbum "Frammenti di storia" puo' inviare una mail a questo indirizzo info@roccaforte.it scrivendo nel testo:

nome e cognome
recapito postale per l'invio (COMPLETO)
Specificare se si vogliono entrambi i CD altrimenti indicare solo quello desiderato.
Importante: specificate il nick di blogger, se lo siete, molti vi conosciamo solo cosi.

Questo è il nostro REGALO di NATALE per tutti voi.

P.S. Ovviamente non avrete spese di nessun genere (neanche quelle di spedizione) .
ATTENZIONE: il master di "Frammenti di storia" verrà pronto nei prossimi giorni quindi le spedizioni NON saranno immediate ma non temete .... arriverà....!!!!

10 commenti:

Punzy ha detto...

per rispondere alla tua domanda..no, la discografia italiana e' in grado solo di produrre cio' che la Tivvu' comanda che si venda..

sirio ha detto...

Ciao Bruno, il discorso dei prodotti musicali piazzati in commercio seguendo determinate regole è risaputo...e purtroppo chi ci va di mezzo sono i musicisti come voi che hanno il coraggio di proporre musica propria!
Tu sai che mio nipote è chitarrista,periodicamente suona con un musicista di Venaria che, pur essendo conosciuto,chiede che i suoi brani vengano votati su fb... è tutto detto!

Buon pomeriggio.

Ilaria ha detto...

Concordo con Punzy e aggiungo un... mannaggia anche il mondo della musica va a schifio!
Cosa riusciremo a salvare???
Kiss Brunone!

enrico ha detto...

L'importante è essere originali. Il resto solo chiacchiere di cui non rimarrà nulla. Anche il CD ormai è morto. Il web è il vero autentico teatro della musica e della nuova musica. I discografici non hanno ancora capito bene la potenza della rete. Guarda come si ostinano a dibattersi contro la cosiddetta pirateria.

stella ha detto...

Bruno e vi ammiro per questo.

logos nella nebbia ha detto...

Ciao Bruno, anche io sono entrato da Feltrinelli in Vochieri ed ho avuto la stessa sensazione. Cover su cover spacciate per dischi nuovi.
Io non suono ma ti capisco benissimo. E' come se uno nel suo blog copiasse solo posti di altri.
Lorenzo

gturs ha detto...

Ti capisco bruno, non da musicista che non sono, ma dal punto di vista di chi crede che il proprio lavoro e le proprie creazioni danno soddisfazioni uniche!!!
....il resto è solo consumismo.
cioao e lieta giornata, roberta.

l'incarcerato ha detto...

Ma voi andate falliti così :) Io ho avuto già il piacere di ricevere il vostro regalo l'anno scorso! Quanto vola il tempo..

ps la Feltrinelli è diventato un megastore,più capitalisti di così non si può. Ma chissà se un giorno verranno esposti i vostri pezzi. Tutti originali!

Nicole ha detto...

Comprendo il senso di impotenza. Chi vuole misurarsi e dare l'anima , va a cozzare con un mercato che la fa da padrone e per giunta fallendo.
Non ho ricette, ma speriamo che qualcosa cambi.

frank ha detto...

cover fatte da nuovi cantanti o raccolte di quelli vecchi. sembra che il mondo discografico "ufficiale" sia ormai capace solo di replicare se stesso