domenica 23 agosto 2009

La storia di Bobby

Qualche giorno fa ci trovavamo sulla strada che da Finale Ligure (SV) porta a Calizzano (SV), il passo del Melogno. Un percorso splendido da fare in moto. Ad un certo punto ci siamo fermati per un caffè, ad un’altezza di circa 700 m s.l.m. , in un baretto particolare con rivestimenti in legno e un piccolo spazio esterno che permette di godere di una bella vista sul mare. Dopo aver ordinato i nostri caffè ci siamo seduti all’interno e abbiamo fatto due parole con la signora barista fino a quando è entrato un signore, sulla settantina, col suo cane.
La storia ha dell’incredibile: la signora barista la chiamiamo Dora e il signore Juan, nomi di fantasia, mentre il cane si chiama veramente Bobby.

Appena entrati Bobby (un bastardino di 14 anni) si stende ai piedi del padrone e sonnecchia mentre Juan tiene in mano una bandana di color giallo e incomincia il dialogo:

J: “ho trovato questa, ma se cu l’è? A cosa serve?”
D: “è una bandana da ciclista”
J: “na bandana? Ma se cu l’è na bandana?”
D: “ ma si, sono dei copricapo che si mettono in testa i ciclisti”
J: “ahhh ho capito, allora Bobby vieni qui che ti metto la bandana ….. Dora, un caffè”

Bobby ritorna a sonnecchiare con la sua bandana e la Dora prepara il caffè … ma a Juan pare che non piace bere solo del caffè, cosi, a vederlo, si puo’ dire che vino e birra ..insomma…..
Ad un certo momento Juan prende la tazzina del caffè e la porta alla bocca e Bobby all’improvviso si alza in piedi e incomincia ad abbaiare verso Juan, girargli attorno, mostrare i denti e abbaiare a più non posso…. L’ambiente piccolo amplificava la protesta del cane. Quando Juan ha finito di bere e posato la tazzina, Bobby ha improvvisamente smesso e si è rimesso a dormire.

D: “ragazzi, avete visto Bobby come si arrabbia quando Juan beve”
J: “ehehe..si arrabbia Bobby”
R: “come mai?”
D:” e come mai, ultimamente Juan, Bobby e l’Ape parcheggiato qua fuori si sono ribaltati 3 volte”
R:” ribaltati … ehhhh….e quindi?”
D:”quindi Bobby deve aver associato che, quando Juan beve, poco dopo si ribaltano con l’Ape e adesso si incazza, si vede che è stanco di rovesciarsi”

Credetemi che non ce la facevamo piu’ dal ridere e quando siamo usciti abbiamo visto l’Ape parcheggiato tutto distrutto ma ancora funzionante. Insomma, un etilometro vivente non l’avevamo ancora visto.

8 commenti:

Annarita ha detto...

Eh, Bruno. Come suol dirsi: "A Bobby (come ad altri suoi compagni canini) manca solo la parola!!!

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Storia gustosissima: quando si dice il buon senso di un cane e i vizi pericolosi di un umano!

marcaval ha detto...

proprio un bel racconto ... interessante e divertente per cominciare bene la domenica!

Pupottina ha detto...

ormai ragionano più i cani dei loro padroni... non c'è altro da commentare...
questo cane è un esempio di intelligenza più di quanta ne abbia il suo padrone...
buon inizio settimana
^______________^

Pupottina ha detto...

rispondo: anche io odio gli insetti ...

Pupottina ha detto...

è vero, ma io lo ricompenso adeguatamente
;-)

Bruno ha detto...

@ pupottina
azz l'ultimo commento mi mette mooolta curiosità .. ;-)

stella ha detto...

Bruno, più savio il cane del padrone!
Quella stradina la conosco...l'ho percorsa in gioventù!