sabato 27 giugno 2009

Per lei la pensione è arrivata



Pochissimi giorni fa, dopo quasi 9 anni di convivenza e circa 290.000 Km, mi sono separato dalla mia macchina. Beh, non è un fatto clamoroso e neanche strano però potrebbe sembrare "stupido" ma ero affezionato a questo oggetto che ha fatto parte della mia vita e che non mi ha creato nessun tipo di problema. Sembrava che anche lei avesse un'anima e durante quell'ultimo viaggio i nostri sguardi si sono incrociati ancora una volta. Un magone incredibile..... mi sembrava di abbandonarla........
So benissimo che non si può paragonare un oggetto ad affetti che viviamo quotidianamente però la sensazione è stata strana. Cosi la mente spazia in pensieri e considerazioni ponendomi 1000 domande e tutte iniziavano: "ma come si fa ......?"
Un abbraccio alla carissima amica "Fata Bislacca" che in questi giorni ha dovuto salutare il suo amico a 4 zampe .........................
Buon week end a tutti .................

15 commenti:

Lucien ha detto...

Stessa sensazione quando abbandonai la mia Dyane arancione, compagna di avventure, per una squallida Uno.

Pietro ha detto...

Aspettiamo la foto di quella nuova :-)

stella ha detto...

Bruno...è normale, ne avrà viste tante e porterà il segreto con sé.
Baci

Bastian Cuntrari ha detto...

Come ti capisco, Bruno! Anch'io mi affeziono alle cose, e alle auto in particolare. Qualche tempo fa ho avuto il magone per la mia Micra, che trovava sempre parcheggio, che era affidabile, anche se ciucciava un po' troppo. L'ho venduta e mi sembrava di averla lasciata in un orfanotrofio: la tratteranno bene? La laveranno, ogni tanto? Chissà se le mancherà il puzzo delle mie cicche?
I neo proprietari non fumano... Sob!

Bruno ha detto...

@ bastian
proprio ieri sera, sorridendo, facevamo due parole in queto modo: dormirà al coperto? sentirà la nostalgia del garage? :-)
ma si puo? ......

Annarita ha detto...

Bruno, non è affatto stupido. Anch'io mi affeziono molto agli oggetti e naturalmente alle macchine. Quando ho smesso la mia vecchia golf...sono andata persino a vedere chi fosse colui che l'aveva acquistata di seconda mano. Ti rendi conto?

Quindi nessuna meraviglia. E' umanissimo affezionarsi alle "cose" che sono state parte della nostra vita.

Salutoni e buon w.e
annarita

Ilaria ha detto...

Già dissi in merito, ma passo per un bacione e una buona e radiosa domenica!!!

sirio ha detto...

Bruno, buona domenica! ti capisco benissimo, la stessa cosa è successa a me...e neanche tanti anni fa!

Ciao.

Michele ha detto...

ritengo normale 'innamorarsi' degli oggetti con cui dividi molte ore della tua giornata e quindi della tua vita
ciao
Michele pianetatempolibero

sirio ha detto...

Ciao Bruno, se passi da me c'è un premio che ti aspetta!

Buon pomeriggio.

l'incarcerato ha detto...

Già, come dice Pietro ora vogliamo vedere quella nuova così ti facciamo un po' di conti in tasca ahahhaha

Un abbraccio Bruno!

Bruno ha detto...

quella nuova?
:-)
vi posso solo dire che sono rimasto fedele a Ford ....

ok ok ...fra 250.000km ve lo dico ....... sperando di avere la stessa fortuna....

Nicole ha detto...

Invece ti comprendo tantissimo! Anche io mi affeziono tantissimo alle mie cose, che tra l'altro ritengo abbiano pure un'anima, almeno per me!

Fata Bislacca ha detto...

Bruno caro, sono arrivata solo ora su questo tuo post.... Grazie, che caro!
Accipicchia mi sento come se fosse ieri e sono molto molto toccata dal tuo pensiero!!!!
Un grande abbraccio (ti seguo sempre sempre tramite google reader, ma tu sai meglio di me delle maledette uniche 24 ore al giorno, vero?!)
Cathy

Bruno ha detto...

fata bislacca
ciao carissima, lo so lo so .. anche io sono troppo preso e il blog è diventato troppo grande da seguire quindi quando posso leggo e commento ma non voglio che diventi un lavoro :-) ... un abbraccio enorme