lunedì 16 marzo 2009

Vetrine

Tratto dal live al Maltese di Cassinasco (AT), 6 marzo 2009. Alla voce William, primo concerto con lui con alle spalle una prova.

Così
All’improvviso nasce sera
Ed è una sera dove tu
Tu sei lontana ma io ti sento
Così
Anche se butto tutto alle spalle
Il mondo che mi gira intorno
Parla chiaro di te
Così
Semplicemente muore un uomo
Che avrebbe dato il meglio di sé
Per restarti accanto
Però
Capisco che il tempo ci cambia
Come cambia direzione
L’alito del tuo amore
Dove sei
Con chi sei
Cosa fai…..
Se io avessi a modo mio
Creduto un po’ anch’io
Avrei ritrovato un po’ di noi
E in qualche modo strano
Avremmo camminato
Per guardare le vetrine del mondo
Così
All’improvviso nasce un uomo
Che ha guarito le ferite
Della guerra dentro all’anima
Lo sai che ho imparato anche a nuotare
Nel grande mare che mi hai lasciato
Sul palmo della mano.




...........................................................................................................

Fino al 10 aprile potete votare il nostro pezzo "Bambino" per Voci per la Libertà ed Amnesty International cliccando sul banner qui sotto



14 commenti:

stella ha detto...

Bruno, se scegli un'immagine ad hoc ti pubblico questi bei versi sul blog delle poesie.

Bruno ha detto...

@ stella
ma certo con piacere, anzi..se hai voglia mi piacerebbe associassi tu un'immagine....

stella ha detto...

Bruno,l'ho già fatto per altre persone,figurati per te!!

Anonimo ha detto...

per essere la prima volta e soprattutto con poche prove alle spalle... gli perdoniamo qualche "stecca"
CORAGGIO WILLIAM la voce C'E'!!!

Ilaria ha detto...

io non ho sentito stecche veramente... ma è vero che non sono del settore!
Secondo me andate alla grande!

Ciao Brù & Roccaband!

stella ha detto...

Bruno poesia pubblicata. Spero che l'immagine ti piaccia.

stella ha detto...

Caro anonimo non mi sembra un messaggio d'incoraggiamento. A volte l'emozione fa brutti scherzi soprattutto se si parte bene, come a rete Piemonte.
Bruno, scusa l'intrusione.

sara ha detto...

bei versi davvero...li sento miei ora più che mai

Bruno ha detto...

@ stella
grazie mille per i versi pubblicati e per la bellissima immagine che hai utilizzato....

anonimo ha ragione (sarebbe bello avere anche un nome) e ne siamo consapevoli .... ci sono stati alcuni attacchi imprecisi, ecc, ecc... lo sappiamo ma la serata è stata bellissima, il concerto ci ha divertiti molto e non è un fatto di emozione ma soltanto di aver provato pochissimo. Abbiamo deciso di pubblicare dei video (non sarà l'unico) per condividere con voi questo inizio quindi accettiamo le osservazioni GIUSTE che sono state fatte... :-D

@ sara
grazie ... è un pezzo molto vecchio, risale a circa 12 anni fa o piu' ma lo suoniamo sempre con grande piacere, fa parte della nostra storia.

Silvia ha detto...

Ho letto i versi da Stella e sono venuta ad ascoltare la canzone: bellissima! Complimenti!

;-)

aNDRea® ha detto...

Ciao! Ho visto ieri il video per la prima volta...
E' strano vedere un'altro al mio posto, ma come ho già detto prima, penso che i numeri per far bene ci siano tutti.
E' più strano vedere le immagini, piuttosto che sentire l'audio!
Se penso alla mia prima esibizione coi Roccaforte... ^_^ altro che stecche (in riferimento all'anonimo) eh.. eh..
Poi io ho continuato col tempo a dimenticarmi i testi ogni tanto; eh, è un mio grande difetto ^_^
Per me William è andato alla grande.
L'unico "consiglio" che mi sento di dare è quello di provare, col tempo, a ridisegnare i brani sulla propria voce, per poterli sentire più tuoi e provare ancor più piacere nel farli.

aNDRea® ha detto...

Ops! Ho detto "al mio posto" ...naturalmente mi correggo. Quello che prima era il mio posto e che ora è meritatamente Tuo! ^_^

In bocca al lupo per le prossime date.

Bruno ha detto...

@ silvia
benvenuta sul nostro blog e grazie di cuore per il commento al nostro pezzo.

Giovanni Greco ha detto...

Complimenti per i versi e per la musica.