martedì 16 dicembre 2008

Il Piemonte è a "mollo"

In questi giorni di pioggia, neve e vento i "maledetti" media ci hanno preparato alla piena del Tevere. L'abbiamo vissuta minuto per minuto, in tutte le trasmissioni televisive, in tutti i TG .... sappiamo i passi di Alemanno e Bertolaso, sappiamo il peso delle "baracche" sradicate dall'acqua e fatte demolire contro i ponti della città, i mm di acqua caduta, il livello del fiume espresso in metri ...... insomma siamo stati ben informati ma l'Italia non finisce a Roma, la città "urbe" della carissima amica Punzy ....... noi piemontesi (e purtroppo molti altri come noi) ci ricordiamo bene dell'alluvione avvenuta nei primi anni 90 e sappiamo benissimo quando il fiume oltrepassa gli argini cosa succede ..........................
Il mio paesello (600 anime, 1000 con le frazioni) si trova in collina e la nella valle passa un rio (non delle amazzoni ma Rio Grana) largo 1,5 metri e profondo dai 20 ai 50 cm (dipende dai punti). Beh, guardate che casino ha combinato............




Questa strada, la provinciale che da Asti va verso Casale Monferrato, ieri è stata chiusa tutto il giorno perchè completamente allagata. Ora la viabilità è ritornata normale e molta acqua / fango è defluita.



Come mai 30 anni fa (io ne avevo 7 e mi ricordo bene) pioveva per settimane intere, nevicava per metri e metri (dovevamo andare sui tetti a toglierla per evitare il crollo dovuto all'eccessivo peso) e in linea di massima tutto era sotto controllo???? Oggi, 3 /4 giorni di pioggia e tutto il sistema è in TILT???? Allagamenti, calamità, allarme, protezione civile, vigili del fuoco, interruzioni di strade, chiusure ponti, evacuazioni ..............................
sarà mica dovuto al fatto che le terre non sono più' lavorate, non ci sono più' vigneti, i boschi vengono piano piano tagliati e non reintegrati, i fossi vengono puliti quando ci sono i soldi .... piove e le colline franano, fiume di fango che va ad otturare i passaggi di deflusso dell'acqua.......
mah.... io non capisco piu' nulla ......... cosa è cambiato?????

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

REGALO DI NATALE PER TUTTI I VISITATORI DEL NOSTRO BLOG
Chiunque di Voi fosse interessato a ricevere il nostro ultimo CD (originale) dal titolo "Per volontà del Re", con libretto dei testi e foto (12 pagine) può' inviare una mail a questo indirizzo info@roccaforte.it scrivendo nel testo: nome e cognome, recapito postale per l'invio (Importante: specificate il nick di blogger, se lo siete, molti vi conosciamo solo cosi). Questo è il nostro REGALO di NATALE per tutti voi.
P.S.1 Ovviamente non avrete spese di nessun genere (neanche quelle di spedizione) per una quantità di CD pari a: 1 pezzo.
P.S.2 Abbiamo ricevuto alcune mail dicendo che molti non si osano perché non sanno come ricambiare. Ai ROCCAFORTE fa piacere farVi questo regalo, non vogliamo nulla, non vogliamo essere ricambiati. Ricordatevi solo che Natale e la fine dell'anno si avvicina. Alla scadenza del tempo o dei pezzi a disposizione il regalo NON C'E' PIU'...... affrettatevi....
Per leggere POST originale clicca qui

17 commenti:

sempre Fata Bislacca ha detto...

Infatti, ci si chiede...
Ma tu metti i calzettoni e non dimenticare la maglia della salute quando esci! Abbottonati la giacchetta e metti i guantini che se no non puoi suonare...
Prenditi cura di te!!!!
Salutoni umidicci e sfollati

silvio di giorgio ha detto...

mutande di lana a volontà allora!

Ilaria ha detto...

Che dire Bruno?
Se non smette di piovere andrò a prendere i bimbi a scuola pagaiando!
Nessuno ha una canoa da prestarmi per i prossimi giorni?

sono cambiate tantissime cose in questi anni... anche i temporali estivi sono differenti. Boh... sta pazziando tutto!

Comunque ha ragione la Bisly: copriti bene, sei uno dei nostri "condomini" preferiti!

Xav. ha detto...

Diventato un tuo lettore!

Alfa ha detto...

L'abbandono della manutenzione ordinaria fa risparmiare sul brevissimo periodo ma produce costi insostenibili sul medio lungo...

Melina2811 ha detto...

ti assicuro che anche la Calabria è a mollo... almeno dove abito io... stà piovendo quasi tutti i giorni. Ciao da Maria

Punzy ha detto...

credo proprio che tu abbia ragione, stiamo devastando la natura...certo che il rio gli ha dato 'na pista ar tevere!!

XPX ha detto...

Il dissesto idrogeologico provocato nel tempo dall'uomo comincia a farsi sentire: incuria degli argini, abbattimento della vegetazione ..

Bruno ha detto...

@ fata bislacca
si si....anche perchè devo andare a sciare e quindi devo stare bene.. :-D

@ silvio di giorgio
mai...neanche a naia

@ ilaria
uhhhh wow, grazieee.....

@ xav
visto, grazie...

@ alfa
pienamente d'accordo....eppure non è difficile ....

@ melina
visto in tv...un caro saluto anche a te

@ punzy
hai visto che il mio RIO ha detto la sua....... s'è rotto il c...o anche lui di sentire delle boiate in tv

@ xpx
è vero.....la risposta alla mia domanda è proprio questa.....

stella ha detto...

Bruno la natura si sta ribellando all'uomo che la danneggia...era da aspettarselo!

l'incarcerato ha detto...

La tua domanda è retorica. Hai già risposto!!!

ps a Roma ci sono dei locali interessanti che ospitano i gruppi emergenti. Casomai vi darò qualche nome, così li contattate. Però prima mi informo!

sempre Fata Bislacca ha detto...

Sciareeeeee!!!!! Che bello, che bello.... Sono 10 anni che non scio più, ogni tanto di notte mi capita di sognarne.... Ho un marito anti-strucciolo, sport invernali refrattario.... E poi accipicchia quanto costano gli impianti di risalita e con quel freddo non riesco a farlo con le mie sole fragili e tenere alucce di fata.... Continuerò a sognarmi. Sono felice che tu realizzi i miei sogni!!! (Detta così, eh, non è che è un po' ambigua??? Ma no, ma no, io posso, son bislacca!)
Baci

Bruno ha detto...

@ stella
si va beh pero' penso che di errori ne abbiamo fatti molti..eppure pare che insistiamo....

@ incarcerato
perfetto, aspetto tue notizie a riguardo

@ fata bislacca
tranquilla, faccio io per te.... sono solo 32 anni che scio..quindi penso di fare anche la tua parte...hehhehehheehheehe

Pietro ha detto...

il territorio è stato depredato dai soliti cannibali e i cittadini subiscono le conseguenze, come al solito

sirio ha detto...

Caro Bruno,sono cambiate le persone...!!
Le campagne,come le montagne o le colline vengono disertate e/o abbandonate,coloro che ci fanno ritorno sono purtroppo una minoranza e certamente non possono fare tutto da soli,ovviamente.
La manutenzione dei corsi d'acqua in particolare è molto carente.Io ho ancora in mente l'alluvione che sconvolse le valli di Lanzo...e meno male che a Venaria i lavori sulla Ceronda erano stati fatti,dopo che venne allagata la zona dove ora ci sono i giardini della Reggia...e il fiume si portò via un pezzo di casa.Quella volta andò bene,gli abitanti erano stati fatti sgomberare!

Ciao,scusa la lungaggine e buona serata!

Lara ha detto...

Certo che hai ragione, anche solo i boschi sarebbero in grado di trattenere molta acqua. Ma il genere umano ha deciso di demolire tutto ;(

Ciao!

@enio ha detto...

Purtroppo questa è la civiltà ed è lo scotto che oggi si paga alle speculazioni di varia natura e grado.Spesso il corso dei fiumi vengono "raddrizzati" e la violenza delle acque piovane sradicano tutto quello che trovano sulla loro strada intasando il suo letto, facendolo esondare.